Archivi mensili

Un viver comune da guarire

Un viver comune da guarire

Alla notte in preghiera seguì la creazione di un gruppo di discepoli molto eterogeneo e del tutto casuale. Non scelse secondo criteri di efficienza, di simpatia, per affinità di pensiero, di idee. E forse proprio questo fu l'oggetto della preghiera: chiese di poter imparare a vivere in mezzo alla molteplicità e di insegnarci proprio questo.  Dalla libreria, tolgo un libro: "Vita comune" di Dietrich Bonhoeffer...
Data :28 Ottobre 2021
Una porta stretta ma aperta

Una porta stretta ma aperta

Immaginatevi dunque arrivati per primi davanti ad una grande porta ancora chiusa. Ora non resta che attendere il momento dell'apertura. Non avete dubbi: di certo entrerete. Siete arrivati per primi! Improvvisamente vi scappa l'occhio e notate che proprio lì accanto, nella stessa direzione verso la quale avete camminato, c'è anche una porta già aperta. L'unico inconveniente è la sua piccolezza... Che si fa?...
Data :27 Ottobre 2021
Apprendimento cinestetico

Apprendimento cinestetico

A tavola con amici... si parla di apprendimento cinestetico. Riguarda il movimento, cioè la capacità di apprendere facendo qualcosa, piuttosto che solo sentendo o vedendo. Ci sono cose della fede che impariamo proprio attraverso l'azione. C'è Vangelo nelle azioni che compiamo... e non lo sappiamo, non lo vediamo. O non l'abbiamo ancora imparato. «Venga il tuo regno» è invocazione che sollecita anche l'essere umano. Servono dunque mani operose che sappiano collaborare alla crescita del Regno di Dio in mezzo a noi.
Data :26 Ottobre 2021
Sei liberata

Sei liberata

Il cuore della Legge, il cuore di quel giorno di sabato è la liberazione dal male, la restituzione della giusta postura dell'uomo: libero. Pensiamo spesso che avere fede sia soltanto capacità di accettare passivamente ogni cosa che ci cade addosso. È più facile raddrizzare una donna curva da diciotto anni che intenerire cuori induriti e incapaci di vedere le fatiche e le sofferenze altrui; cuori che si nascondono facilmente dietro precetti come se l'osservanza rigida e scrupolosa fosse il cuore stesso della Legge.
Data :25 Ottobre 2021
Quella giusta compassione

Quella giusta compassione

Ci sono epoche e tempi in cui sembriamo veramente ciechi. Siamo nell'ignoranza e dunque nell'errore, come dice la lettera agli Ebrei. Ignoranti quanto al futuro. E non si tratta di avere la sfera di cristallo, ma almeno di avere una direzione, un senso di marcia e invece è un continuo errare, un girare a vuoto. Abbiamo davvero bisogno di qualcuno che sappia ascoltarci, che sappia compatire le nostre infermità, le nostre debolezze. Ma pure la compassione dev'essere giusta. Certo è che quel Dio che noi continuiamo a non vedere, per come se ne parla nella Scrittura, è un Dio molto attento al grido dell'uomo.
Data :24 Ottobre 2021
Ricetta per un nuovo annuncio

Ricetta per un nuovo annuncio

Stamattina a colazione, credo che aprirò un vasetto di marmellata di fichi. Ringraziando semplicemente per questo frutto e per tante cure. Correte a comprarvene uno. Se non oggi, nei prossimi giorni, mettete in tavola un vasetto di marmellata di fichi, offritela su una fetta di pane... senza perdere l'occasione di far gustare la bellezza di questo brano di Vangelo e la bontà del Signore verso tutte le sue creature. Che la casa torni ad essere il primo luogo di annuncio del Vangelo e non solo il salotto dove rimbombano - anche a non volerlo! - fatti di cronaca nera. Custodiamo la casa e il Vangelo. Anche servendoci di un semplice vasetto di marmellata di fichi.
Data :23 Ottobre 2021
La strada della speranza

La strada della speranza

Qualcuno - certamente - troverà banale che un Papa si esprima con un linguaggio così semplice, prendendo per di più ispirazione dalla segnaletica stradale. Ma si parla di strada dalle speranza. Forse è bene ricordare che il Vangelo stesso è pieno di metafore e di similitudini prese dalla vita stessa. Tra gli immancabili numeri di cui sembriamo sempre aver bisogno per fare i conti sulla nostra vita, ho afferrato tra le notizie, proprio le parole di Francesco.
Data :22 Ottobre 2021
… a gettar fuoco sulla terra

… a gettar fuoco sulla terra

Fuoco, battesimo, pace... immagini dal vangelo di oggi. E una descrizione di rapporti umani: quando parliamo di famiglia dovremmo tener presente anche queste parole di Gesù molto più realiste di certi quadretti che dipingiamo come se la famiglia fosse il luogo più sicuro del mondo. Il Vangelo è anzitutto una chiamata a convertire ogni cosa. Ci sono parole evangeliche che fanno fuggire anche i sogni e ci risvegliano alla realtà, facendoci apparire nuda la verità. È qui che l'Amore trova casa.
Data :21 Ottobre 2021
Farla da padroni (quando il gatto non c’è…)

Farla da padroni (quando il gatto non c’è…)

Perfino un'espressione proverbiale potrebbe aiutarci a comprendere il Vangelo di oggi. Senza banalizzare ovviamente. E dunque ci chiederemo cos'è che ci preoccupa veramente: l'arrivo del ladro o l'assenza del padrone? E dopo che il padrone è partito, senza specificare il tempo della sua assenza, che si fa? Liberamente possiamo dunque decidere come attenderne il ritorno. Il rischio di farla da padroni è sempre lì, come una tentazione umanissima.
Data :20 Ottobre 2021
E sarà giorno!

E sarà giorno!

Vegliano i genitori quando aspettano di sentire la porta di casa che si apre: il figlio è tornato a casa dopo una serata con gli amici. Si veglia accanto ad un malato. La vigilanza è diventata pure una professione. Certo è l'amore che ci muove a vigilare, ma pure la paura... Un popolo s'era messo in cammino, di notte, verso un luogo e un tempo che non conosceva. C'era di mezzo Dio: decisero di fidarsi e li condusse ad un'altra notte pasquale, quella di Dio fatto uomo, del padrone fatto servo. E fu subito giorno.
Data :19 Ottobre 2021